Ai tempi del Coronavirus - In una piazzetta di Roma

30/04/2020

Vivo vicino a Piazza Irnerio, in un piccolo comprensorio privato con una via di accesso e una d’uscita. Tra le due una piazzetta dove si affacciano vari condomini.

Da quando è scoppiata l’emergenza sanitaria del Coronavirus ogni pomeriggio alle 18 in punto (ci puoi rimettere l’orologio) la coppia di anziani (per i nostri governanti, visto che avranno 65-70 anni) che vivono nell’appartamento con un magnifico terrazzo di fronte al mio attico, si sono fatti promotori di un’iniziativa che fa uscire improvvisamente dalle tane delle loro case tutti gli abitanti che si affacciano sulla piazzetta: portano fuori e installano sulla balaustra una coppia di altoparlanti HI-FI e diffondono musica.

Ogni giorno preparano una scaletta ragionata con musica di ogni genere – cantanti e musicisti italiani, stranieri, attuali e spesso dell’epoca della nostra giovinezza, classica sinfonica e operistica.

In questo modo ho conosciuto, attraverso l’affaccio dei balconi, in primo luogo proprio le persone che da 20 scorgevo di fronte a me ma che non avevo mai salutato, e poi moltissime persone che magari incontravo per strada ma che, non sapendo chi fossero, non consideravo né salutavo.

Insomma la mia piazzetta si anima e si rallegra per una mezz’ora, anche amaramente vista la contingenza. In questo modo stiamo recuperando una dimensione umana che mai mi sarei aspettata di trovare vicino a me.

Dopo aver diffuso e spesso commentato 4-5 brani, effettuiamo un minuto di silenzio in rispetto delle persone scomparse e poi tutti insieme cantiamo il nostro inno.

Il giorno di Pasqua alle 12:30, sulle note del brindisi della Traviata, abbiamo stappato tutti uno spumante per un rito collettivo alla vita.

Dalla ricorrenza del 25 aprile viene diffuso anche l'inno della Comunità europea, come auspicio che la Gioia torni tra noi.

 

ecco una ripresa in diretta (la rete che si intravede è a protezione del mio gatto, posizionata lungo il mio balcone)

un altro video, ripreso dal palazzo di fronte al mio e montato in un collage di filmati da Piero e Brunella

ed infine l'ultimo video elaborato, sempre da Piero e Brunella, a chiusura dell'esperienza in piazzetta con l'augurio che la piccola comunità che si è creata in questi giorni resti vicina anche in futuro.

cfr. anche questo blog di Raimondo Bolletta

Gabriella D’Amore

Milleitalie > Anno X - numero 2